articoli
Palazzo Pitti Firenze
Un viaggio dentro le magnifiche stanze di Palazzo Pitti a Firenze
Un viaggio dentro le magnifiche stanze di Palazzo Pitti a Firenze

In Piazza Pitti, al civico numero 1, nel quartiere Oltrarno di Firenze sorge una delle regge più famose ed importanti d’Italia e del mondo, meglio conosciuta ai più come Palazzo Pitti. All'epoca in cui il Palazzo Pitti venne costruito era la residenza più grande e più sfarzosa di Firenze ed ancora oggi risulta una delle meraviglie assolutamente da vedere se siete Firenze. Scopritene storia e curiosità con Firenzeexplorer.

Il Vasari racconta che il progetto di questa magnifica residenza, firmato Brunelleschi ma scartato da Cosimo de Medici per il palazzo della sua famiglia perché troppo grande e quindi probabile oggetto di invidia, fu scelto da Luca Pitti nella seconda metà del quattrocento proprio per permettersi il lusso di avere un palazzo più grandioso di quello mediceo. Nasce così quello che chiamiamo oggi il palazzo Pitti di Firenze, che è stato anticamente la residenza dei granduchi di Toscana e in seguito dei re d’Italia, e che oggi, dopo ampliamenti, modifiche e passaggi di proprietà nel corso degli anni, risulta inserito all’interno del polo museale fiorentino e ospita diverse importanti collezioni di dipinti, sculture e oggetti di varia natura artistica.
Quello che dunque oggi risulta uno dei principali palazzi di Firenze, comprende, fra le altre cose, la galleria Palatina ed il giardino di Boboli che, situati proprio dietro al palazzo Pitti, rappresentano uno dei parchi storici di Firenze, accolgono ogni anno più di 800.000 visitatori ed incarnano un vero o proprio esempio di giardino all’italiana con laghetti, fontane, stradine di ghiaia e tempietti sparsi nel suo percorso.

Oggi palazzo Pitti è gestito dalla soprintendenza ai beni culturali di Firenze, e per visitarlo sono disponibili anche tour guidati con spiegazioni in tutte le lingue, essendo un vero centro culturale all’interno della magnifica città d’arte che è Firenze. Per informazioni, prenotazioni e l’acquisto dei biglietti è possibile fare tutto online sul sito di Firenze Musei ed il consiglio che diamo è di effettuare oltre alla visita del palazzo Pitti almeno anche quella dei giardini, vera chicca da non perdere, dato che dai viali del parco è possibile ammirare il palazzo da una prospettiva ulteriormente carica di fascino.

Per il resto lasciatevi guidare dal percorso suggerito all’interno delle numerose stanze del palazzo Pitti di Firenze ed ammiratene ogni particolare: dai pavimenti ai luminosi ed affrescati soffitti ricordatevi che anche se con lo sguardo perso in ogni dettaglio degli ampi saloni, state pur sempre calpestando un pezzo di storia.

Buona visita.