articoli
Palazzo Medici Firenze
Storia e curiosità di uno dei palazzi più famosi di Firenze: Palazzo Medici Riccardi
Storia e curiosità di uno dei palazzi più famosi di Firenze: Palazzo Medici Riccardi

Il palazzo Medici Riccardi si trova a Firenze in via Cavour, un tempo chiamata la via larga, e fu commissionato al Michelozzo da Cosimo il Vechio. Oggi sede del consiglio provinciale di Firenze, il palazzo Medici è un capolavoro di sobrietà ed eleganza, vanta un cortile densissimo di armoniose varietà decorative ed al suo interno troverete diversi affreschi firmati dai più importanti pennelli italiani. Scoprite insieme a Firenzeexplore palazzo Medici di Firenze.

Palazzo Medici è situato all’interno di quello che viene chiamato il quartiere mediceo, in un luogo strategico con vista sulle chiese di San Lorenzo, San Marco e del Duomo di Firenze. Oltrepassata la sua porta monumentale, il palazzo si presenta imponente ed elegante allo stesso tempo. Il suo cortile ha le arcate arricchite da antiche iscrizioni e la presenza di sarcofaghi e statue trasforma questo spazio protetto in un magnifico museo all’aperto. Va ricordato che fino al ‘500 all’interno del cortile di Palazzo Medici di Firenze si poteva ammirare il David in bronzo di Donatello.
Continuando il viaggio alla scoperta di palazzo Medici, si passa per un elegante scalone del seicento che apre la strada alla Cappella dei Magi, un autentico capolavoro di pittura. Il sacello, costruito e decorato nel Quattrocento, presenta un insieme decorativo unitario e di incantevole bellezza. In particolare gli affreschi di Benozzo Gozzoli, più celebri del suo stesso autore, sono una delle testimonianze più alte della Firenze medicea.
Nel finire del 600 il palazzo passa nelle mani della famiglia Riccardi che nel 1814 lo vendettero ai Lorena; oggi è di proprietà del demanio dello stato ed è divenuto sede della Provincia di Firenze e della prefettura.  
Oggi il palazzo Medici offre ai turisti di tutto il mondo l’opportunità di perdersi nelle sue stanze e nei suoi cortili interni ripercorrendo almeno quattro secoli di storia dell’arte, dell’architettura e del collezionismo a Firenze. La sua visita è dunque un’esperienza irripetibile assolutamente da non perdere; da qualche decennio è anche sede di mostre temporanee a diverso tema, un occasione in più per visitare un pezzo di storia di Firenze.